Senza istruzione corriamo il rischio di prendere sul serio le persone istruite. G.K.C.

La notizia di una moratoria contro l’aborto ha suscitato polemiche tanto quanto il plauso per la moratoria contro la pena di morte. Desta ragionevole preoccupazione vedere che si difende a spada tratta la vita colpevole (e giustamente visto che la vita è semprela vita) e ci si scaglia così ferocemente contro lavita innocente. Duole anche sentir chiamare “conquista di civiltà” quella legge che di fatto legalizza l’omicidio di piccole vite: anche se nessuno lo dice l’aborto è la prima causa di morte nel nostro paese. Si dimostrano infine ridicoli quei politici, sedicenti apostoli di democrazia e dialogo, che al solo sentire parlare di modifiche della legge sull’aborto levano il grido: “Giù le mani dalla 194″… in fin dei conti la 194 è una legge umana… per quale motivo non si può rivederla o migliorarla?

Share